transalpina

Trincee nascoste

Trincee nascoste Trincee nascoste
sul Carso Triestino, Goriziano e Sloveno

scheda libro

acquista libro


Recensioni e segnalazioni


recensioni
 
Un bel libro
Tra le varie guide sui sentieri ed i ricordi della Grande Guerra sul nostro Carso “Trincee Nascoste”, coproduzione di Roberto Todero, Franco Bottazzi, Gianni Cabrera, Paolo Pollanzi e Bruno Scarcia, è senza dubbio una delle migliori.
Non ha l’aridità che molto spesso caratterizza le guide. Gli Autori infatti alle indicazioni dei percorsi aggiungono molte notizie storiche, episodi di guerra e brani, diari di combattenti e considerazioni. Il risultato è un libro bivalente; ossia efficacissimo come guida da portare con sé negli itinerari indicati, ma anche un’ottima ed interessante lettura, un libro da gustare.
Ogni itinerario è corredato di una cartina topografica a colori, cui seguono precise e dettagliate indicazioni sul percorso. Infine l’abbondante parte storiografica ed aneddotica che si riferisce a quell’itinerario fa sì che il lettore entri nello spirito del luogo e si senta vicino a quei soldati che in quei luoghi combatterono, soffrirono e morirono.
Fotografie, schemi e disegni sono numerosissimi.
Lo stile è scorrevole e rende la lettura facile ed avvincente. Possiamo senza ombra di dubbio consigliare “Trincee Nascoste” come libro da leggere e da tenere in biblioteca.
L'Alpin de Trieste

 


recensioni
 
Dal Catalogo del 57° TrentoFilmFestival
Mountain-Exploration-Adventure
21 Aprile 3 Maggio 2009 MontagnaLibri

"Trincee nascoste sul Carso Triestino, Goriziano e Sloveno"
Guida escursionistica che presenta sette itinerari alla scoperta delle trincee carsiche, spesso nascoste dal tempo e dalla natura, ma che un tempo ospitarono aspri e cruenti combattimenti. I percorsi sono corredati da informazioni storiche e descrizioni pratiche, mappe e fotografie a colori.

 


recensioni
 
Grande affluenza di pubblico alla serata culturale organizzata giovedì 19 marzo dal Gruppo Amici della Montagna di San Giovanni Lupatoto.
Franco Bottazzi, dell'Associazione Culturale Zenobi di Trieste, nel presentare il libro Trincee Nascoste ci ha fatto conoscere alcuni degli aspetti più drammatici e toccanti della vita passata al fronte dai soldati della Prima Guerra Mondiale.
La curiosità nata nei presenti è stata poi pienamente soddisfatta la successiva domenica 22 quando l'amico Franco ha accompanato un gruppo di circa ottanta persone direttamente "sul camp", tra trincee e doline, nella zona di Doberdò del Lago, al confine con la Slovenia.
Il Sentiero

 


recensioni
 
Guida alle trincee del Carso nella prima guerra mondiale
Organizzato dalla Libreria Gulliver in collaborazione con l'associazione Zenobi di Trieste, [...] al circolo Arci di Montorio verrà presentato il libro "Trincee nascoste", una guida sugli itinerari della prima guerra mondiale sul Carso, edita da Transalpina.
L'Arena di Verona

 


recensioni
 
Si può ancora scoprire
Il Carso è sempre stato una benedizione per gli escursionisti goriziani e triestini, in tempi passati quando in pochi percorrevano i rari sentieri, ma tanto più oggi quando la frequentazione si è moltiplicata, favorita e accompagnata da una antropizzazione sempre più evidente e invadente, dal moltiplicarsi di pubblicazioni e cartografia, dalla scomparsa della barriera del confine che ne limitava comunque la percorribilità [...]
Ultima in ordine di tempo arriva in libreria Trincee nascoste sul Carso Triestino, Goriziano e Sloveno [...] una guida escursionistica e storica attraverso alcuni itinerari poco noti e inusuali dei campi di battaglia e delle retrovie. Luoghi nascosti, memorie dimenticate, segni quasi scomparsi o semplicemente nascosti dalla vegetazione che con vigoria si è reimpossessata del terreno. [...]
Riandare oggi per quei sassi, su quelle trincee che l’occhio distratto non sa riconoscere, in quelle caverne vuote, può essere un buon esercizio e un tentativo di vaccinazione se non contro tutti i mali almeno contro i più stupidi e idioti. Quelli che fanno più male.
Marko Mosetti - Alpinismo Goriziano

 


recensioni
 
Grande Guerra. Trincee nascoste sul Carso
Laddove l'uomo si agita sotto il sole e sotto la pioggia per lasciare i segni del suo passaggio, la natura, paziente e silenziosalleata del tempo, si arrangia a cancellarli. ll primo conflitto mondiale ha riempito il confine orientale di tracce dell'opera e del lavoro di centinaia di migliaia di soldati: sotto forma di trintee, ridotti, buche scavate nel terreno, camminamenti, edifici delle più varie dimensioni e tanto altro ancora. Poi il tempo, l'erba e i rovi hanno finito per nascondere un po' alla volta tutto. Oggi, anche a distanza di novant'anni dalla fine della guerra che più di ogni altra ha invaso e marchiato col sanoue e col sudore il nostro tenitorio, molti appas;onati si danno diuturnamente da fare Fer riscoprire questi segni
Luca De Clara - La Vita Cattolica

 


recensioni
 
Le trincee nascoste del Carso
[...] Il libro, che fa seguito ad Andar per trincee edito nel 2004, propone sette itinerari sul Carso triestino, goriziano e sloveno, con relative mappe. Non č solo una guida nei siti che furono testimoni dell'immane carneficina, č anche un libro di storia, un libro di memorie, un libro di grande valore umano. Il primo itinerario inizia a San Martino del Carso ed arriva alla "Dolina della campana", il secondo parla del "Valloncello" del K.u.K. Infanterie Regiment Nr. 96 e dei villaggi di guerra italiani, il terzo dei sentieri percorsi da don Giovanni Rossi, cappellano miitare, il quarto porta a Stari Lokva, il quinto va da Malchina al monte Sambuco, il sesto propone la visita al cimitero militare di Prosecco Božjepolie, il settimo al poligono austro-ungarico di Basovizza,. Ogni capitolo č corredato da testimonianze dell’epoca, dure, aspre, che sfatano qualsivoglia posteriore celebrazione trasfigurata [...]
Marina Silvestri Ferrari - Artecultura
TRIESTE Arte & Cultura

Mensile di cultura. arte, lettere, musica e spettacolo

 


recensioni
 
Andar per trincee a scoprire com'era davvero la guerra
L'edera era per i nostri avi il simbolo dell'unione tra i popoli. Ci unisca anche oggi mentre rendiamo omaggio ai militari austro-ungarici. I nostri nonni ne sarebbero riconoscenti. Loro dicevano: "Quando passate vicino a un cimitero austro-ungarico, entrate e accendete un lumicino. Bambini, se farete ciò, sappiate che qualcuno deporrà un fiore anche sulla tomba dei nostri padri, figli e mariti che sono sepolti lontano dalla propria terra, oppure dirà per loro una preghiera. Alla fine anche noi ricorderemo questi nostri militari austroungarici recitando la preghiera Padre Nostro, ognuno nella propria madre lingua".
L'appello del circolo culturale Grad di Banne, rivolto ai bambini a conclusione dei lavori di ripristino del cimitero militare di Fogliano-Redipuglia, è contenuto in Trincee nascoste, guida agli angoli meno conosciuti del Carso triestino, isontino e sloveno, scritto a più mani (Roberto Todero, Franco Bottazzi, Gianni Cabrera, Paolo Pollanzi) e pubblicato da Transalpina nella collana Anda de bora.
Il libro parte dalla lettera di una famiglia ceca, che chiede notizie di una tomba accludendo i dati relativi al reparto, la data di morte e uno schizzo della sepoltura fatto, all'epoca, da un camerata del caduto.
Messaggero Veneto

 


recensioni
 
Dopo l'interessante volume Andar per trincee, ecco una nuova opera della collana Andar de Bora dedicata alla Grande Guerra e ai percorsi che si possono effettuare sulle sue vestigia ancora visibili, sempre nella zona del Carso Triestino, Goriziano e Sloveno.
Un’opera anche questa diversa dal tradizionale, che vuole essere insieme un libro per ricordare (i tanti "poveri uomini", d’etnie diverse, che immolarono le loro vite in quella terribile tragedia) ed una guida escursionistica che vi permetterà nel contempo di visitare, in tutta sicurezza, quelle trincee spesso oramai nascoste dal tempo e dalla natura, un tempo siti d’aspri e cruenti combattimenti, ora quieti sentieri da riscoprire e percorrere con tranquillità sul bellissimo altopiano carsico.
Alpinia.net

 


recensioni
 
Trincee nascoste con Transalpina
Dopo il successo di Andar per trincee (primo volume della collana Andar de Bora curata da Alessandro Ambrosi) pubblicato nel 2004 a novant'anni dall'inizio del primo conflitto mondiale, Transalpina Editrice presenta nel 2008, a novant'anni dalla conclusione dello stesso,Trincee nascoste, di Roberto Todero, Franco Bottazzi, Gianni Cabrera, Paolo Pollanzi e Bruno Scarcia.
Il Gazzettino Online

 


recensioni
 
"Trincee nascoste", agile guida, tutta a colori, con l'appendice di un'accurata bibliografia e di utili informazioni pratiche, dove in sette grandi itinerari (con mappe a colori) cinque autorevoli esperti di guerra carsica vi accompagneranno con la loro narrazione storica e pratiche descrizioni escursionistiche alla riscoperta dei resti delle trincee della Prima Guerra Mondiale sul Carso triestino, goriziano e sloveno.
Konrad

 
libri on line