transalpina

TRANSALPINA NEWS

Leggi news:
 

"A la Riversa" al Bloomsday triestino


foto

Una festa per Joyce
dal 14 al 17 giugno – Trieste

Anche quest’anno, come a Dublino, New York, Pola, Melbourne, Shanghai, Mosca, Parigi, Londra, Montreal, Sao Paulo, San Francisco, e in centinaia di altri centri piccoli e grandi nel mondo, a Trieste – città che Joyce chiamò “mia seconda patria” – si reciterà, si ballerà, si discorrerà, si suonerà e si brinderà nel nome di Joyce e del suo grande (anti)eroe.

SABATO 16 GIUGNO
20 – Antico Caffè San Marco, via Battisti, 18
More Been
Tavola rotonda sull’uso umoristico e creativo del dialetto triestino dentro e fuori l’opera di Joyce.
Eolo è uno dei capitoli di Ulisse in cui si fa maggior uso di scherzi e giochi di parole, espressioni che erano molto care a Joyce e che si ritrovano, nel suo periodo triestino, in diverse lettere in cui lo scrittore dà prova della sua abilità nell’uso creativo del dialetto. Il tipico morbin del triestino ha influenzato o, per lo meno, rafforzato la passione di Joyce per il calembour? E quanto sopravvive di quella creatività popolare nel dialetto che si parla oggi? Riccardo Cepach ne parla con Alessandro Ambrosi, Diego Manna e Laura Pelaschiar.


Argomento: joyce 2018
Data: 13/06/2018
Ora: 10:18:33


Torna alle news

libri on line